Privacy Policy
Concessionaria moto a Cuneo – Sanino Moto, concessionario ufficiale Triumph, Beta, Tm, Alpinestars, Suomy, Premier a Dogliani – (CN)

Stand Triumph ad EICMA 2018

Novembre 6, 2018saninomotohome, News, News 2018, NotizieCommenti disabilitati su Stand Triumph ad EICMA 2018

Eccovi una gallery delle moto esposte alo stand Triumph ad EICMA 2018. Grande protagonista la nuovissima Triumph Scrambler 1200!

La nuova gamma Beta RR 2019 è in concessionaria

Luglio 8, 2018saninomotoNews, News 2018, NotizieCommenti disabilitati su La nuova gamma Beta RR 2019 è in concessionaria

La nuova gamma Beta RR 2019 è visibile, prenotabile e acquistabile in concessionaria!

 

RR 4T 350/390/430/480 MY 2019

La nuova Beta RR my 2019 arriva sul mercato declinata in una gamma più ampia rispetto al passato.
La filosofia Beta è infatti quella di donare ad ogni cilindrata un suo carattere ben distintivo così da accontentare le esigenze e le aspettative specifiche di ogni endurista.

Non sono mancati inoltre gli aggiornamenti su tutta la gamma già esistente derivati dalla grande esperienza sui campi gara in cui Beta ha conquistato negli ultimi anni due Titoli Mondiali Costruttori EnduroGP, un Titolo Mondiale Enduro3 ed uno EnduroGp con Steve Holcombe, un Titolo Mondiale Enduro Junior con Brad Freeman e due affermazioni agli Assoluti d’Italia.
Il lavoro si è concentrato sia sul motore che sulla ciclistica, con una particolare attenzione al reparto sospensioni – tanto anteriore quanto posteriore – che ora vanta una componentistica ZF Sachs di altissimo livello ed estremamente evoluta rispetto al passato.

 

CARATTERISTICHE SALIENTI

 

350: Si tratta della moto più maneggevole della gamma 4T; predilige una guida ad alti rpm pur mantenendo un’erogazione molto lineare.
390: Rappresenta il mix ideale tra maneggevolezza e potenza facendo, inoltre, della grande trazione la propria arma vincente.
430: Motore decisamente preformate che dà il meglio se utilizzato sfruttando i rapporti lunghi e le sue importanti doti di coppia.
480: E’ la moto che si esprime meglio nei grandi spazi. Ha caratteristiche molto simili alla 430 ma con una coppia e potenza ancora superiori, adatte ai piloti più esperti e fisicamente preparati.

Dopo un intenso lavoro di sviluppo ed affinamento tecnico su tutta la gamma, le principali novità dei modelli RR my 2019 si possono riassumere in:

Motore

  • Nuovo comando gas: progettato da Domino esclusivamente per Beta, al fine di migliorare la risposta del motore alle piccole aperture permettendo di gestire in modo ottimale la trazione anche nelle condizioni più difficili.
  • Nuove mappe per tutte le cilindrate abbinate alla risposta del nuovo comando gas.
  • Attuatore frizione con diametro maggiorato: rende l’azionamento del comando più morbido e dosabile.

Veicolo

  • Nuova forcella ZF Sachs (ø 48 mm) con nuovo sistema di regolazione: permette di posizionare i registri di compressione, estensione e precarico molla sul tappo superiore della forcella, quindi raggiungibili rimanendo seduti sul veicolo e senza l’utilizzo di attrezzi. La forcella gode inoltre di un nuovo sistema di tamponamento che garantisce una maggiore stabilità ed un fodero con anodizzazione speciale che ne migliora molto la scorrevolezza e la resistenza all’usura.
  • Nuovi piedini forcella: più rigidi e leggeri.
  • Nuove protezioni forcella: progettate insieme al piedino pur unire funzionalità e design.
  • Ammortizzatore ZF Sachs completamente ridisegnato: con pistone ø 46 mm ridotto negli ingombri e più leggero di circa 300g. Il nuovo pistone è stato studiato per offrire una perfetta stabilità di funzionamento al variare delle temperature dell’olio ed una migliore sensibilità a tutto beneficio del comfort e della trazione. Ridisegnata anche la basetta superiore ed il serbatoio di espansione per razionalizzare e ridurre al massimo peso ed ingombri. Nuova molla, anch’essa più leggera.
  • Nuove grafiche e colori.

RR 2T 250/300 MY 2019

La nuova Beta RR my 2019 arriva sul mercato declinata in una gamma più ampia rispetto al passato.
La filosofia Beta è infatti quella di donare ad ogni cilindrata un suo carattere ben distintivo così da accontentare le esigenze e le aspettative specifiche di ogni endurista.

Non sono mancati inoltre gli aggiornamenti su tutta la gamma già esistente derivati dalla grande esperienza sui campi gara in cui Beta ha conquistato negli ultimi anni due Titoli Mondiali Costruttori EnduroGP, un Titolo Mondiale Enduro3 ed uno EnduroGp con Steve Holcombe, un Titolo Mondiale Enduro Junior con Brad Freeman e due affermazioni agli Assoluti d’Italia.
Il lavoro si è concentrato sia sul motore che sulla ciclistica, con una particolare attenzione al reparto sospensioni – tanto anteriore quanto posteriore – che ora vanta una componentistica ZF Sachs di altissimo livello ed estremamente evoluta rispetto al passato.

CARATTERISTICHE SALIENTI

 

250: Adatta a chi cerca una 2 tempi con un carattere più mansueto e con valori di coppia e potenza leggermente più contenuti rispetto alla top di gamma, che ne garantiscono la massima trattabilità.
300: Per chi ama motori di grande cubatura con importanti valori di coppia a tutti i regimi. È la moto indicata a chi desidera guidare utilizzando marce lunghe.

Dopo un intenso lavoro di sviluppo ed affinamento tecnico su tutta la gamma, le principali novità dei modelli RR my 2019 si possono riassumere in:

Motore

  • Nuova centralina: garantisce una scintilla più potente ad alto regime migliorando la combustione e le prestazioni del motore.
  • Attuatore frizione con diametro maggiorato: rende l’azionamento del comando più morbido e dosabile.
  • Nuova regolazione del sistema di apertura della valvola allo scarico BPV (solo su 300 cc.): permette un’erogazione estremamente lineare rendendo il motore performante e facile da usare anche nelle condizioni più estreme.
  • Kit molle di contrasto unità centrifuga BPV (solo su 300 cc.): fornito a corredo della moto, rappresenta un’ulteriore possibilità di personalizzazione della moto in base alle esigenze del guidatore. Grazie a molle con una costante elastica inferiore rispetto a quelle di serie, vengono incrementate le prestazioni ai medio-alti regimi dando luogo ad un’erogazione decisamente più decisa e corposa.
  • Nuova espansione : assicura un incremento delle prestazioni su tutto l’arco di utilizzo del motore.

Veicolo

  • Nuova forcella ZF Sachs (ø 48 mm) con nuovo sistema di regolazione: permette di posizionare i registri di compressione, estensione e precarico molla sul tappo superiore della forcella, quindi raggiungibili rimanendo seduti sul veicolo e senza l’utilizzo di attrezzi. La forcella gode inoltre di un nuovo sistema di tamponamento che garantisce una maggiore stabilità ed un fodero con anodizzazione speciale che ne migliora molto la scorrevolezza e la resistenza all’usura.
  • Nuovi piedini forcella: più rigidi e leggeri.
  • Nuove protezioni forcella: progettate insieme al piedino pur unire funzionalità e design.
  • Ammortizzatore ZF Sachs completamente ridisegnato: con pistone ø 46 mm ridotto negli ingombri e più leggero di circa 300g. Il nuovo pistone è stato studiato per offrire una perfetta stabilità di funzionamento al variare delle temperature dell’olio ed una migliore sensibilità a tutto beneficio del comfort e della trazione. Ridisegnata anche la basetta superiore ed il serbatoio di espansione per razionalizzare e ridurre al massimo peso ed ingombri. Nuova molla, anch’essa più leggera.
  • Nuove grafiche e colori.

 

RR 125 2T MY 2019

La nuova Beta RR my 2019 arriva sul mercato declinata in una gamma più ampia rispetto al passato.
La filosofia Beta è infatti quella di donare ad ogni cilindrata un suo carattere ben distintivo così da accontentare le esigenze e le aspettative specifiche di ogni endurista.

Non sono mancati inoltre gli aggiornamenti su tutta la gamma già esistente derivati dalla grande esperienza sui campi gara in cui Beta ha conquistato negli ultimi anni due Titoli Mondiali Costruttori EnduroGP, un Titolo Mondiale Enduro3 ed uno EnduroGp con Steve Holcombe, un Titolo Mondiale Enduro Junior con Brad Freeman e due affermazioni agli Assoluti d’Italia. Il lavoro si è concentrato sia sul motore che sulla ciclistica, con una particolare attenzione al reparto sospensioni – tanto anteriore quanto posteriore – che ora vanta una componentistica ZF Sachs di altissimo livello ed estremamente evoluta rispetto al passato.

 

CARATTERISTICHE SALIENTI

 

È la piccola di casa Beta, la più leggera e maneggevole del lotto. In puro stile racing, è adatta sia ai giovani piloti che provengono dalle categorie inferiori sia ai più esperti che cercano una moto fun.

Dopo un intenso lavoro di sviluppo ed affinamento tecnico su tutta la gamma, le principali novità dei modelli RR my 2019 si possono riassumere in:

Motore

  • Nuova centralina: garantisce una scintilla più potente ad alto regime migliorando la combustione e le prestazioni del motore.
  • Attuatore frizione con diametro maggiorato: rende l’azionamento del comando più morbido e dosabile.
  • Coperchio frizione più rigido: ne migliora il funzionamento con il risultato di un’azione di attacco-stacco più precisa.

Veicolo

  • Nuova forcella ZF Sachs (ø 48 mm) con nuovo sistema di regolazione: permette di posizionare i registri di compressione, estensione e precarico molla sul tappo superiore della forcella, quindi raggiungibili rimanendo seduti sul veicolo e senza l’utilizzo di attrezzi. La forcella gode inoltre di un nuovo sistema di tamponamento che garantisce una maggiore stabilità ed un fodero con anodizzazione speciale che ne migliora molto la scorrevolezza e la resistenza all’usura.
  • Nuovi piedini forcella: più rigidi e leggeri.
  • Nuove protezioni forcella: progettate insieme al piedino pur unire funzionalità e design.
  • Ammortizzatore ZF Sachs completamente ridisegnato: con pistone ø 46 mm ridotto negli ingombri e più leggero di circa 300g. Il nuovo pistone è stato studiato per offrire una perfetta stabilità di funzionamento al variare delle temperature dell’olio ed una migliore sensibilità a tutto beneficio del comfort e della trazione. Ridisegnata anche la basetta superiore ed il serbatoio di espansione per razionalizzare e ridurre al massimo peso ed ingombri. Nuova molla, anch’essa più leggera.
  • Nuove grafiche e colori.

 

NUOVA XTRAINER

L’Enduro adatto a tutte le esigenze

Dopo il grande successo del primo modello, arriva sul mercato la nuova Xtrainer 300 che, tra le varie novità, può vantare un propulsore totalmente rinnovato. Sulla base di quanto introdotto sulla gamma RR my 2018 2 tempi, è stato infatti svolto un grande lavoro di sviluppo con l’obiettivo di incrementarne le prestazioni e ridurre il peso.

Queste importanti novità tecniche permettono alla nuova Xtrainer di posizionarsi in un particolare segmento dell’Enduro trattandosi della scelta perfetta per chi cerca una moto 2 tempi dal carattere docile e con valori di coppia e potenza che ne garantiscono un’eccellente guidabilità e facilità di utilizzo. Si tratta infatti della moto adatta tanto ai neofiti dell’Enduro quanto a chi desidera una off-road non troppo impegnativa in termini di guida, peso, comfort, prestazioni e spesa. Xtrainerrappresenta inoltre un’ottima opzione per la disciplina dell’Enduro Extreme

I suoi punti di forza possono infatti riassumersi in:

  • Erogazione: decisamente docile e lineare che la rende estremamente facile nella guida
  • Beta Progressive Valve: permette al motore un ottimo adattamento della performance su tutto l’arco di utilizzo grazie alla facile regolazione dall’esterno
  • Altezza della sella: ridotta a 910 mm – contro i 930 della gamma RR – per garantire una guida ancora più confortevole
  • Peso contenuto: solo 98 kg che la rendono agile ed intuitiva anche per i neofiti
  • Miscelatore automatico: elimina la necessità del premix olio-benzina
  • Pneumatici soft: per garantire un miglior grip e migliori performance sui terreni insidiosi

Tutto ciò permette di godere di prestazioni eccellenti su un mezzo estremamente sfruttabile, che trasmette fiducia e facilità di controllo in ogni condizione di utilizzo.

Su un telaio perimetrale stabile e leggero, accoppiato a forcelle sensibili e progressive da 43 mm di diametro e ad un mono ammortizzatore dedicato, è stato alloggiato un motore 300 cc 2T made in Beta estremamente evoluto e prestazionale.

Gli ingegneri della Casa toscana hanno infatti introdotto sulla nuova Xtrainer:

  • Nuova frizione: una completa revisione ha permesso di sviluppare una frizione più compatta e leggera che migliora la modulabilità, la precisione e la stabilità al variare delle temperature di esercizio. Questa soluzione consente inoltre l’utilizzo di un carter esterno più rastremato ed accattivante nel design
  • Nuovo sistema di inserimento marcia: migliora la precisione del cambio eliminando possibili incertezze nell’innesto dei rapporti.
  • Nuovo cilindro: innalza le prestazioni in termini di coppia e potenza su tutta la curva di erogazione mantenendo una perfetta linearità di risposta.

PRESS INFORMATION

  • Pistone bombato e nuovo profilo testa: insieme al nuovo cilindro incrementano le prestazioni e migliorano il rotolamento a basso regime
  • Albero motore: sono stati rivisti i valori di inerzia per abbinarsi alle nuove caratteristiche del propulsore e rinforzato l’asse di accoppiamento al fine di incrementare la rigidezza dell’intera struttura.
  • Nuova biella: rivista nella zona del piede allo scopo di irrobustire tale zona che risulta altamente sollecitata
  • Nuova centrifuga della valvola di scarico: con sfere di massa maggiorate per adattarsi meglio al nuovo rapporto della trasmissione primaria garantendo una migliore erogazione del motore.
  • Nuova camera di combustione: grazie ad un leggero incremento del rapporto di compressione, è stato possibile ottenere un upgrade nelle performance

Anche il design è stato rivisitato con l’introduzione di nuovi colori e nuove grafiche

 

 

 

Le immagini del Raduno Prato Nevoso 2018

Maggio 11, 2018saninomotoNews, News 2018, NotizieCommenti disabilitati su Le immagini del Raduno Prato Nevoso 2018

Le immagini del raduno Prato Nevoso 2018!

Triumph Speed Triple – 1.000 € DI VANTAGGI IN CONCESSIONARIA

Maggio 9, 2018saninomotoNews, News 2018Commenti disabilitati su Triumph Speed Triple – 1.000 € DI VANTAGGI IN CONCESSIONARIA

Fino al 31 luglio 2018 Speed Triple S e Speed Triple R con 1.000 € di vantaggi

Amanti della Speed Triple? Per voi questa imperdibile promozione continua: ancora fino al 31 luglio 2018 acquistando Speed Triple S o Speed Triple R potete usufruire di 1’000,00 € di vantaggi in concessionaria!

La promozione nel dettaglio: acquistando un nuovo modello tra Speed Triple S e Speed Triple R, verrai omaggiato dello scarico Arrow Slip-On del valore di 577,00 €, e avrai a disposizione ulteriori 423,00 € che potrai utilizzare per acquistare altri accessori/abbigliamento originali Triumph Motorcycles.

Prova la nuova Triumph Speed Triple 1050!

Aprile 4, 2018saninomotoNews, News 2018, NotizieCommenti disabilitati su Prova la nuova Triumph Speed Triple 1050!

TRIUMPH ROADSTER OPEN DAYS

Da Sanino Moto puoi provare subito la nuovissima Triumph Speed Triple 1050 RS.

Finalmente ci siamo. La nuova Triumph Speed Triple è arrivata nelle concessionarie ufficiali e per l’occasione abbiamo programmato tre giorni dedicati a lei e a tutta la gamma Roadster!

Vieni in concessionaria a scoprire e provare su strada la nuova Speed Triple RS e la Street Triple RS e vivi insieme a noi un’esperienza adrenalinica.

LA NUOVA SPEED TRIPLE IN AZIONE

Scopri le nostre Speed Triple più potenti e reattive di sempre: la nuova Speed Triple S e la versione RS top di gamma.Con un importante sviluppo del motore, una riduzione di peso e innovazioni tecnologiche all’avanguardia, il fantastico motore a tre cilindri da 1.050 cc raggiunge un livello di giri superiore e più a lungo, migliorando le sue già leggendarie doti di agilità, maneggevolezza e precisione.Il risultato è un’esperienza di guida divertente e coinvolgente, con l’inconfondibile carattere deciso e determinato della Speed Triple e una maneggevolezza superiore, un livello di finiture ancora più straordinario e un sound fenomenale.La Speed Triple migliore di tutti i tempi.

Il tre cilindri più potente e reattivo di sempre, con la migliore colonna sonora

L’importante aggiornamento del motore prevede l’introduzione di 105 nuovi componenti e un incremento della potenza pari a 10 CV, oltre a una coppia superiore e un’incredibile colonna sonora merito dello scarico più aperto e di un silenziatore Arrow di alta qualità sul modello RS.

La più intelligente e tecnologicamente evoluta

Abbiamo introdotto una nuova strumentazione TFT a colori da 5ʺ con pulsanti illuminati, cruise control e fino a cinque modalità di guida. E sul modello RS top di gamma le opzioni si arricchiscono di accensione senza chiave, nonché ABS e traction control ottimizzati per un miglior controllo in curva.

Più leggera e agile per una maneggevolezza incredibile

La leggendaria maneggevolezza della Speed Triple ora è ancora più precisa grazie a una riduzione di peso pari a 3KG (RS) e un acceleratore più reattivo che, insieme a sospensioni, freni e pneumatici di specifica superiore, assicura un’esperienza di guida più intuitiva che mai.

Nuovo Showroom Sanino Moto

Gennaio 26, 2018saninomotoNews, News 2018, NotizieCommenti disabilitati su Nuovo Showroom Sanino Moto

Benvenuti nel nuovo showroom Sanino Moto. Inauguriamo il nuovo anno con uno stile fresco e fortemente english.

Nuova esposizione abbigliamento ed aree in cui rilassarsi osservando i nuovi modelli della gamma Triumph!

Venite a scoprire la nuova Bobber Black, la rinnovata Speedmaster e le evolutissime Tiger 800  e1200.

In questa gallery qualche anticipazione.

La nuova Beta RR 250 2T 2018 ti aspetta in concessionaria

Gennaio 20, 2018saninomotoNews, News 2018, NotizieCommenti disabilitati su La nuova Beta RR 250 2T 2018 ti aspetta in concessionaria

RR 2T 250/300 MY 2018

Più leggera e performante rispetto al passato

Arriva sul mercato la nuova gamma Enduro RR my 2018 caratterizzata da numerose novità. I grandi successi sportivi della stagione 2016, in cui la Casa toscana ha conquistato il Titolo Mondiale Piloti (classe E3) e Costruttori (classe EnduroGp), hanno generato il travaso di gran parte del know-how dalle moto da competizione a quelle di produzione. Gli ingegneri di Rignano, seguendo anche le indicazioni dei top riders Steve Holcombe ed Alex Salvini, hanno progettato una nuova gamma di moto decisamente più leggere e performanti rispetto al precedente modello: ben 4,7 kg in meno sulle versioni 2T ed addirittura 5,3 kg sulle 4T

Ma la riduzione del peso non è l’unico aspetto degno di nota in quanto anche i propulsori e la ciclistica sono stati soggetti ad un grande lavoro di evoluzione tecnica che permettono alla nuova generazione di RR di incrementare i propri punti di forza come la facilità di guida, il feeling sincero ed immediato e la grande affidabilità.

Rivisto anche il design grazie all’introduzione di un rinnovato parafango posteriore, di un nuovo colore di plastiche e grafica e, sulle 4T, di un silenziatore rivisto negli ingombri oltre che nel layout degli interni.

Come da tradizione Beta, sono previste 6 diverse cubature per la RR my 2018, ognuna contraddistinta da un suo specifico carattere: 250 e 300 cc 2T e 350, 390, 430 e 480 cc 4T. La gamma così composta permette ad ogni pilota di trovare tra le Beta a listino quella che più gli si addice.

CARATTERISTICHE SALIENTI MODELLI RR 2T

250cc: è la piccola di casa Beta, adatta a chi cerca una 2 tempi con un carattere più mansueto e con valori di coppia e potenza leggermente più bassi che garantiscono massima trattabilità. Da questa stagione sarà protagonista nel Mondiale Enduro cat. E2

300cc: per chi ama motori di grande cubatura con importanti valori di coppia a tutti i regimi. È la moto indicata a chi ama guidare utilizzando marce lunghe

Motore

Rispetto al model year 2017 è stato svolto un grande lavoro di sviluppo sia sui propulsori due che quattro tempi, che vedono una serie di innovazioni comuni che, oltre ad incrementare le prestazioni, hanno permesso una riduzione del peso di circa 1,7 kg su entrambe le versioni:

  • Nuova frizione: una completa revisione ha permesso di sviluppare una frizione più compatta e leggera che migliora la modulabilità, la precisione e la stabilità al variare delle temperature di esercizio. Questa soluzione consente, inoltre, l’utilizzo di un carter esterno più rastremato ed accattivante nel design.
  • Eliminazione kick start: il grande lavoro svolto per garantire l’affidabilità dell’avviamento elettrico ha permesso l’abbandono dell’accensione a pedale generando una notevole riduzione del peso. Data la predisposizione del motore, il kick start rimane comunque acquistabile come accessorio.
  • Nuovo sistema di inserimento marcia: migliora la precisione del cambio eliminando possibili incertezze nell’innesto dei rapporti.
  • Nuova scatola filtro: è stata svolta un’intensa attività di test sulle mappe dell’iniezione per i propulsori 4 tempi e sulle curve di anticipo per i 2 tempi al fine di ottimizzarne il rendimento per consentire l’introduzione della nuova scatola filtro.

Inoltre, sia le versioni 2 che 4 tempi hanno beneficiato di interventi specifici e studiati appositamente per la rispettiva architettura. Nello specifico:

2 Tempi:

  • Nuovo cilindro: migliora le prestazioni in termini di coppia e potenza su tutta la curva di erogazione mantenendo una perfetta linearità di risposta.
  • Pistone bombato e nuovo profilo testa (solo su 300cc): insieme al nuovo cilindro incrementano le prestazioni e migliorano il rotolamento a basso regime.
  • Albero motore: sono stati rivisti i valori di inerzia per abbinarsi alle nuove caratteristiche del propulsore e rinforzato l’asse di accoppiamento al fine di incrementare la rigidezza dell’intera struttura.
  • Nuova biella: rivista nella zona del piede allo scopo di irrobustire tale zona che risulta altamente sollecitata.
  • Nuova centrifuga: con sfere di massa maggiorate per adattarsi meglio al nuovo rapporto della trasmissione primaria garantendo una migliore erogazione del motore.
  • Nuova camera di combustione (solo su 250cc): grazie ad un leggero incremento del rapporto di compressione, è stato possibile ottenere un upgrade nelle performance.

Veicolo

Grande attenzione è stata posta anche al resto del veicolo, a partire dalla ciclistica che mantiene forcella anteriore Sachs da 48 mm di diametro, con un nuovo fodero, e mono-ammortizzatore posteriore, anch’esso Sachs. Entrambi godono di una specifica taratura adattata alle esigenze del nuovo telaio.

A questa soluzione ormai collaudata, vengono affiancate numerose novità volte a migliorare sia l’estetica che le prestazioni dinamiche del mezzo, con una riduzione del peso – motore escluso – che varia dai 3 kg per le 2 T ai 3,6 kg per le 4 T:

  • Nuovo telaio: è stata completamente riprogettata la sezione anteriore permettendo di aumentare le caratteristiche di rigidezza flessionale e torsionale rispetto alla precedente versione, riducendo però notevolmente il peso grazie ad una migliore razionalizzazione della struttura. Ciò genera un consistente upgrade in handling e precisione di guida.
  • Cassa filtro e retrotreno più rastremati che conferiscono un look molto più snello ed aggressivo.
  • Batteria al litio: più potente, affidabile e leggera.
  • Forcella con nuovo fodero: più leggero e sviluppato con l’intento di aumentarne la rigidità e migliorare la scorrevolezza. È stata introdotta anche una specifica taratura adattata alle esigenze del nuovo telaio.
  • Mono-ammortizzatore con nuovo setting adattato alle esigenze del telaio versione 2018.
  • Nuovo silenziatore (solo per le versioni 4T): rivisto nelle dimensioni esterne e nel layout degli interni al fine di migliorare il rendimento del propulsore, in particolari ai bassi rpm.
  • Nuova piastra paramotore (solo per versioni 2T): migliorata l’accessibilità ai fissaggi per un rapido smontaggio.
  • Nuova protezione silenziatore: sia su versioni 2 che 4 tempi, protegge il pilota da eventuali bruciature.
  • Cerchi Takasago Excel: con nuova finitura nera opaca specifica per Beta.
  • Nuovi colori e grafiche.

La nuova Beta RR 2T 125 2018 ti aspetta in concessionaria

Gennaio 14, 2018saninomotoNews, News 2018, NotizieCommenti disabilitati su La nuova Beta RR 2T 125 2018 ti aspetta in concessionaria

Sono arrivate! Le rivoluzionarie Beta 125 e 250 2T sono pronte.

RR 125 2T MY 2018

Il completamento della gamma

La gamma Beta si completa con l’arrivo della nuova RR 125 2T MY 2018!
Si tratta di un progetto completamente nuovo, frutto di un lungo sviluppo e volto a completare la gamma 2T che permette adesso un ventaglio di scelta che spazia dalle 50 cc. destinate ai quattordicenni, per passare alla nuova 125 cc. e proseguire poi con le sorelle maggiori 250/300 cc. 2T e 350/390/430/480 cc. 4T.
La RR 125 2T MY 2018 ha uno spirito votato alle competizioni ed è destinata alle categorie Junior e Youth del Mondiale Enduro ed alle Cadetti, Junior ed E1 del Campionato Italiano Enduro, così come a tutte le categorie riservate alle piccole 2T dei vari campionati nazionali.
La neonata di casa Beta può contare su un’omologazione Euro 4 destinata anche a chi ha appena compiuto i 16 anni e desidera cimentarsi nelle gare di Enduro.

MOTORE

Si tratta del propulsore di più piccola cubatura della gamma Enduro attualmente prodotto internamente agli stabilimenti di Rignano. Frutto di una lunga fase di progettazione e sviluppo, svolta completamente all’interno dell’ufficio tecnico e del reparto R&D, è caratterizzato da un lay-out specifico e particolare, volto ad ottimizzare la distribuzione delle masse e la fluidodinamica del motore. La posizione relativa degli organi principali, albero motore e primario del cambio, ha infatti permesso di compattare le dimensioni longitudinali e migliorare la respirazione del motore a tutti i regimi di funzionamento; in questo modo si è ottenuto un motore che fa della grande linearità e progressività di erogazione il suo punto di forza; tale caratteristica, difficilmente riscontrabile nelle piccole cubature, permette un pieno utilizzo del propulsore fin dai regimi più bassi attutendo la caratteristica botta di coppia, particolarmente fastidiosa nelle cilindrate ridotte ad alta potenza specifica.

Tante sono le caratteristiche distintive di questo motore, tra cui ricordiamo:

  • Pistone bifascia (ø 54 mm): componente progettato per garantire elevata rigidezza ed affidabilità; la scelta della doppia fascia è funzionale ad una migliore tenuta ai bassi e medi regimi caratteristici dell’utilizzo Enduro.
  • Beta progressive valve: sistema derivante dalle RR 2T 250 e 300 cc. caratterizzato da un particolare rapporto fra l’apertura del flap principale e quella dei booster laterali. Il ritardo nell’apertura dei booster permette al motore un’ottima progressione della performance su tutto l’arco di utilizzo.
  • Albero motore con inserti in poliammide: mantiene alti valori di leggerezza e garantisce un ottimo riempimento del carter pompa a tutto beneficio della prestazione e dell’affidabilità.
  • Cilindro: presenta un sistema di flangia di scarico come le cilindrate superiori my 2018 che consente un migliore controllo del gioco frontale pistone-flap-cilindro. Mantenendo minimo tale valore è possibile ottenere un considerevole incremento delle prestazioni ai bassi rpm riducendo il trafilamento dei gas.
  • Testa scomponibile in alluminio: soluzione rigida e leggera resa possibile grazie allo spostamento dell’attacco motore sul cilindro. La geometria della camera di combustione è studiata per garantire un’elevata efficienza del ciclo termodinamico e per ottenere il miglior compromesso tra risposta ai medio/bassi regimi ed allungo. È inoltre facilitata la messa a punto e la sostituzione della camera di combustione.
  • Carter pressofusi in lega di alluminio: le geometrie dei carter sono state studiate secondo un lay-out innovativo in quanto a posizione relativa degli organi e nell’ottica della massima riduzione di peso senza compromettere la resistenza strutturale. Particolarmente curata la zona dei cuscinetti di banco per garantire la corretta rigidezza delle pareti al fine di sopportare le sollecitazioni trasmesse dall’albero motore.
  • Coperchi carter pressofusi in lega di magnesio: garantiscono un peso estremamente ridotto ed un’ottima finitura superficiale. È stato possibile adottare tale soluzione anche per il coperchio interno frizione grazie all’isolamento della pompa dell’acqua da questo elemento.
  • Pacco lamellare Vforce4: la presenza degli stopper garantisce grande affidabilità senza compromettere le prestazioni.
  • Cambio a 6 rapporti ad innesti frontali: appositamente sviluppato per questo motore con ingranaggi ricavati tramite lavorazione meccanica di pezzi grezzi forgiati in modo da offrire resistenza meccanica ed affidabilità, mantenendo comunque valori di peso ed ingombri estremamente ridotti.
  • Frizione: multidisco in bagno d’olio ad apertura invertita con attuatore integrato nel coperchio esterno. Si tratta di un sistema progettato per la massima leggerezza e compattezza del motore e che, grazie al posizionamento in basso, garantisce la riduzione della dimensione del propulsore e un sensibile accentramento delle masse, molto importanti ai fini di una buona dinamica del veicolo.
  • Avviamento elettrico: il motore è predisposto per accogliere (come accessorio) un motorino di avviamento e innesto Bendix, completamente integrati nel layout del basamento in posizione protetta.

VEICOLO

Il veicolo deriva parzialmente dalle sorelle maggiori, ma è stato sviluppato in maniera specifica per ottimizzare il comportamento dell’assieme motore-telaio.

Il telaio, in cromo molibdeno con struttura a doppia culla sdoppiata sopra la luce di scarico, è stato riprogettato per la cubatura piccola rivedendone le quote principali e garantendo un ottimale posizionamento del motore.

Tale soluzione ha permesso di amplificare quelle che sono le caratteristiche distintive della famiglia RR, come la grande maneggevolezza e facilità di guida – ancora più avvertibili grazie al peso ridotto del mezzo – affiancate comunque ad importanti doti di stabilità.

Tra le numerose novità adottate su questa moto ricordiamo:

  • Geometria dei nuovi attacchi superiori: sono state studiate e sviluppate varie soluzioni fino a giungere alla definitiva che ha permesso di ridurre le vibrazioni generate dal propulsore mantenendo un significativo valore di rigidezza del sistema motore-telaio.
  • Sospensioni Sachs: derivate dal resto della gamma RR ma con setting dedicato. All’anteriore è presente una forcella a cartuccia aperta da 48 mm di diametro.
  • Sistema di scarico: al fine di ottimizzare le caratteristiche curve di coppia e potenza del motore 2T, il reparto R&D Beta ha sviluppato un apposito impianto dedicato all’uso enduristico.
  • Manicotto scatola filtro: studiato per il motore 125 cc., consente di migliorare l’erogazione lungo tutto l’arco di funzionamento, fin dai bassi regimi.
  • Protezione motore: realizzata in poliammide per combinare resistenza e leggerezza, offre ottima schermatura contro l’ingresso del fango tra motore e protezione.
  • Serbatoio benzina: si è adottato un serbatoio di misura leggermente ridotta per migliorare l’ergonomia a bordo veicolo pur mantenendo una sufficiente autonomia.
  • Sistema di raffreddamento: studiato appositamente per questa moto, presenta nuove tubazioni e radiatori con vaschette appositamente sagomate per adattarsi alle ridotte dimensioni del motociclo.
  • Impianto frenante Nissin: estremamente potente e modulabile, lo stesso che equipaggia il resto della gamma Enduro.
  • Colori e grafiche uguali al resto della gamma RR my 2018.

 

Nuova Beta RR 125 2T 2018

Ottobre 8, 2017saninomotoNews, News 2018, NotizieCommenti disabilitati su Nuova Beta RR 125 2T 2018

La nuova Beta RR 125 2T è equipaggiata con il propulsore di più piccola cubatura (124,8 cc) della gamma enduro attualmente prodotto internamente agli stabilimenti di Rignano (FI), un’unità studiata per ottimizzare la distribuzione delle masse e la fluidodinamica del motore. La posizione relativa degli organi principali, albero motore e primario del cambio, ha infatti permesso di compattare le dimensioni longitudinali e migliorare la respirazione del motore a tutti i regimi di funzionamento. Così facendo, la Casa dichiara di aver ottenuto un motore dall’erogazione lineare e progressiva. Tra le caratteristiche distintive di questo motore vi segnaliamo:

  • Pistone bifascia (ø 54 mm): progettato per garantire elevata rigidezza ed affidabilità. La doppia fascia è funzionale ad una migliore tenuta ai bassi e medi regimi.
  • Beta progressive valve: derivante dalle RR 2T 250 e 300 cc questo sistema è caratterizzato da un particolare rapporto fra l’apertura del flap principale e quella dei booster laterali. Il ritardo nell’apertura dei booster permette al motore un’ottima progressione della performance su tutto l’arco di utilizzo.
  • Albero motore con inserti in poliammide: mantiene alti valori di leggerezza e garantisce un ottimo riempimento del carter pompa, a tutto beneficio della prestazione e dell’affidabilità.
  • Cilindro: presenta un sistema di flangia di scarico come le cilindrate superiori, che consente un migliore controllo del gioco frontale pistone-flap-cilindro.
  • Testa scomponibile in alluminio: soluzione rigida e leggera resa possibile grazie allo spostamento dell’attacco motore sul cilindro. La geometria della camera di combustione è studiata per garantire un’elevata efficienza del ciclo termodinamico e per ottenere il miglior compromesso tra risposta ai medio/bassi regimi ed allungo. È inoltre facilitata la messa a punto e la sostituzione della camera di combustione.
  • Carter pressofusi in lega di alluminio: le geometrie dei carter sono state studiate secondo un lay-out innovativo in quanto a posizione relativa degli organi e nell’ottica della massima riduzione di peso senza compromettere la resistenza strutturale. Particolarmente curata la zona dei cuscinetti di banco per garantire la corretta rigidezza delle pareti al fine di sopportare le sollecitazioni trasmesse dall’albero motore.
  • Coperchi carter pressofusi in lega di magnesio: garantiscono un peso estremamente ridotto ed un’ottima finitura superficiale. È stato possibile adottare tale soluzione anche per il coperchio interno frizione grazie all’isolamento della pompa dell’acqua da questo elemento.
  • Pacco lamellare Vforce4.
  • Cambio a 6 rapporti ad innesti frontali.
  • Frizione: multidisco in bagno d’olio ad apertura invertita con attuatore integrato nel coperchio esterno.
  • Avviamento elettrico: il motore è predisposto per accogliere (come accessorio) un motorino di avviamento e innesto Bendix.

 

 

CICLISTICA
Telaio Acciaio al molibdeno con doppia culla sdoppiata sopra luce scarico
Interasse 1.477 mm
Lunghezza massima 2.167 mm
Larghezza massima 807 mm
Altezza massima da terra 1.270 mm
Altezza sella 930 mm
Luce terra 325 mm
Altezza pedane poggiapiedi 410 mm
Peso a secco 94,5 kg (anteriore 46,3 kg; posteriore 48,2 kg)
Capacità serbatoio 8,5 l.
Riserva 1,5 l.
Capacità circuito di raffreddamento 1,3 l.
Sospensione anteriore Forcella idraulica a steli rovesciati (steli ø 48 mm)
Sospensione posteriore Monoammortizzatore con leveraggio progressivo
Corsa ammortizzatore 135 mm
Escursione ruota anteriore 295 mm
Escursione ruota posteriore 290 mm
Freno anteriore Disco wave ø 260 mm e pinza flottante doppio pistoncino
Freno posteriore Disco wave ø 240 mm pinza flottante mono pistoncino
Cerchio anteriore 21 x 1,6 – 36 fori
Cerchio posteriore 18 x 1,85 – 36 fori
Copertura anteriore 90/90 – 21
Copertura posteriore 120/80 -18
MOTORE
Tipo Monocilindrico 2 tempi, raffreddato a liquido
Alesaggio 54 mm
Corsa 54,5 mm
Cilindrata totale 124,8 cc
Rapporto di compressione 15:1
Valvola scarico sistema BPV
Avviamento a pedale
Accensione AC Kokusan – CDI digitale
Candela NGK BR9ECMVX
Sistema aspirazione lamellare nel carter
Lubrificazione miscela
Carburatore Keihin PWK 36
Frizione dischi multipli in bagno d’olio con architettura invertita
Trasmissione primaria Z.23/73
Cambio 6 marce
Trasmissione secondaria a catena
Olio cambio SAE 10W/40
Consumo l/100 km 3,3
Emissioni Co2 [g/km] 76,2

Nuova Triumph Speedmaster 2018

Ottobre 3, 2017saninomotoNews, News 2018Commenti disabilitati su Nuova Triumph Speedmaster 2018

La nuova Bonneville Speedmaster è spinta da un motore bicilindrico parallelo High Torque da 1.200 cc, rimappato con una messa a punto Bobber specifica per incrementare coppia e potenza. La coppia massima raggiunge ora il valore di 106 Nm a 4.000 giri al minuto: il 10% di coppia in più rispetto alla T120 e il 42% rispetto alla Speedmaster 2015. La potenza massima arriva a 77 CV, il 25% in più rispetto alla Speedmaster del 2015 e il 10% in più rispetto alla T120. L’impianto di scarico in acciaio inossidabile cromato è a doppia camera per nascondere il catalizzatore e i silenziatori sono cromati. Il doppio airbox con design a doppio filtro è stato progettato per ridurre gli ingombri.

COMFORT

La Casa di Hinckley ha studiato la Bonneville Speedmaster con l’obiettivo di offrire una moto ergonomica e stilosa. Triumph ha puntato molto sulla comodità, equipaggiando la Speedmaster con il manubrio “beach bar” arretrato, pedane avanzate in modo da non affaticare il pilota e una sella comfort sia per il pilota che per il passeggero. Fra i principali contenuti tecnici troviamo un doppio disco anteriore da 310 mm con pinze Brembo a due pistoncini e un disco singolo posteriore da 255 mm con pinza Nissin a singolo pistoncino. Il reparto sospensioni vede una forcella anteriore a cartuccia da 41 mm con una corsa da 90 mm e un monoammortizzatore posteriore con corsa di 73 mm regolabile nel precarico. A completare il tutto c’è il caratteristico look hardtail con un forcellone a “gabbia oscillante” verniciato a polvere in nero.

STILE E LOOK

La nuova Speedmaster mette in mostra il carattere iconico e il DNA della Bonneville con un serbatoio scolpito, collettori di scarico dalla linea pulita e soffietti delle forcelle in gomma. Le caratteristiche distintive della Bonneville Bobber, invece, si fanno notare grazie al look hardtail e alla carrozzeria ridotta al minimo. Completano il look in stile custom dettagli come il faro tondo, il manubrio “beach bar” arretrato, il parafango posteriore fisso e le ruote a raggi da 16 pollici. Tre le colorazioni disponibili: Jet Black, Cranberry Red, Fusion White e Phantom Black con doppia finitura dipinta a mano.

TECNOLOGIA

La nuova Bonneville Speedmaster è equipaggiata con un faro a LED da cinque pollici e da luci a LED per fanalino posteriore, indicatori di direzione e luce targa. L’acceleratore Ride by Wire è configurabile in due modalità (Road e Rain) e non mancano ABS e controllo di trazione disinseribile di ultima generazione. La frizione a coppia assistita alleggerisce il carico sulla leva. Infine, la Bonneville Speedmaster dispone di immobilizer con transponder integrato nella chiave.

OLTRE 130 ACCESSORI

Bonneville Speedmaster può essere customizzata a piacere con più di 130 accessori ufficiali. Per chi desidera configurare la nuova Speedmaster come monoposto è disponibile il kit per rimuovere il maniglione e una finitura per il parafango. Triumph ha sviluppato anche due kit per dare ancora più carattere: per migliorare le doti turistiche esiste il kit “Highway”, che include borse laterali in vera pelle, parabrezza Touring regolabile, sella comfort per il pilota, sella per il passeggero più larga in coordinato e una serie di elementi cromati tra cui paramotore, supporto per lo schienalino del passeggero, portabagagli e tappo dell’olio lucido. Il kit “Maverick”, invece, conferisce un look più minimalista e aggressivo con una sella singola marrone trapuntata, un manubrio piatto e più inclinato, scarichi Vance & Hines neri e altri componenti rigorosamente rifiniti in nero: collettori di scarico, tappo dell’olio e un kit per la rimozione del maniglione e della finitura del parafango posteriore per una linea ancora più aggressiva e sfuggente.